Tre ingredienti, due grandi chef, un evento

In occasione del terzo #SharedKitchen by Nenad, la cucina della Svizzera francofona ha incontrato la cucina di alto livello della Svizzera tedesca: con Marie Robert, Nenad Mlinarevic ha portato nella sua cucina un talento emergente del panorama gastronomico svizzero, per confrontarsi e cucinare insieme. 


Nenad Mlinarevic e Marie Robert appartengono a una nuova generazione di cuochi svizzeri. In occasione di #SharedKitchen by Nenad, i due professionisti si sono incontrati per uno scambio culinario tra la Svizzera romanda e la Svizzera tedesca. Oltre ai due chef, l'evento ha avuto altri tre importanti protagonisti: gli ingredienti preferiti di Marie. Ciascuno dei quali è stato interpretato in modo personale dai due cuochi, all'interno di due menù creativi di tre portate. Inoltre, i due chef hanno parlato della passione che li accomuna e hanno deliziato il palato della community con le loro creazioni.


Regionale e accessibile: due interpretazioni quasi agli antipodi


Marie e Nenad hanno molto in comune: sono giovani, mossi da una grande passione e i loro concetti di cucina svizzera godono del favore del pubblico. Tuttavia, fino a questo evento #SharedKitchen by Nenad, i due chef non si erano ancora incontrati. È nata da qui dunque l'idea di invitarli entrambi per una riunione culinaria. La nostra richiesta era semplice: creare dei piatti che potessero conquistare la community utilizzando i tre ingredienti preferiti di Marie Robert. Una sfida che è piaciuta anche ai nostri chef: «Ero entusiasta quando ho ricevuto gli ingredienti preferiti di Marie. Sono tre grandi prodotti base che possono essere utilizzati in tantissimi modi diversi», ha detto Nenad.


Questi ingredienti provengono tutti da produttori locali. «Sono affascinata dai produttori che lavorano rispettando la tradizione. Per questo cerco di utilizzare il maggior numero possibile di ingredienti regionali», ha spiegato Marie. Un'altra caratteristica che la cuoca romanda ha in comune con Nenad. Anche la cucina di Nenad, infatti, spesso ruota intorno agli ingredienti regionali. «In passato, prima pensavo i piatti e poi andavo alla ricerca degli ingredienti giusti. Ora, invece, prima controllo quali ingredienti possono offrirmi i miei produttori preferiti e poi creo i miei piatti di conseguenza», ha spiegato Nenad.


Prodotti freschi, di alta qualità e un'atmosfera rilassata: se il grande chef zurighese Nenad si concentra su un linguaggio formale chiaro, con Marie non manca mai un pizzico di follia che rende i piatti della chef simili a opere d'arte. Questa caratteristica si ritrova anche nei suoi menù, come dimostra anche il suo attuale di «Carte Rouge»: «Altri chef numerano i loro menù, io preferisco organizzare i miei in base al colore. In questo modo ogni stagione ha una sua precisa identità», spiega Marie. 


I due top chef, però, sono concordi nell'affermare che al centro ci deve essere sempre il piacere per il cibo di alta qualità.



Fleur des Alpes, olio di noci e raisinée di mele


Al centro di #SharedKitchen by Nenad: i tre ingredienti preferiti di Marie Robert. «Conoscevo già l'olio di noci e il Fleurs des Alpes, mentre la raisinée di mele è stata una novità», commenta Nenad a proposito degli ingredienti portati dalla chef. Nenad e Marie avevano il compito di creare un menù di tre portate per la community utilizzando questi ingredienti. Per l'antipasto, entrambi hanno scelto di abbinare un pesce e barbabietola. Mentre Nenad ha servito la sua trota salmonata accompagnata da barbabietole sul Fleur des Alpes e una vinaigrette alla cipolla, Marie ha proposto una creazione a base di salmone marinato nel Fleur des Alpes, avocado e un sablé al pepe. «È divertente vedere che abbiamo scelto ingredienti simili per l'antipasto», ha sottolineato Marie con un sorriso. Tuttavia, in entrambi i piatti si nota chiaramente la diversa e personale firma degli chef.


Per la seconda portata, invece, l'olio di noci è stato interpretato da ognuno di loro in modo diverso. Marie ha continuato con il pesce e ha servito agli ospiti delle crocchette di coregone con olio di noci e purè di topinambur, decorati con noci e pancetta. Nenad invece ha usato l'olio di noci in un'essenza di sedano rapa. «L'elemento terroso del sedano rapa si abbina perfettamente all'aroma nocciolato dell'olio», ha spiegato.


Infine, Marie e Nenad hanno deliziato gli ospiti con i loro dessert che avevano come protagonista la raisinée di mele. Nenad ha sapientemente accostato il vincotto di mela al gelato al latte con timo limone, a una composta di mele e a un crumble di noci. Marie, invece, ha servito un dolce originale del Café Bex: il dessert bonsai, ma in una variante speciale per #SharedKitchen: «Di solito uso le pere per il mio bonsai. Quindi la creazione con la raisinée di mele è stata una novità anche per me», ha spiegato la chef.



Ispirazione per ricette personali


Anche gli ospiti di #SharedKitchen hanno potuto provare gli ingredienti preferiti di Marie. Ispirati da una degustazione dei tre prodotti e da diversi abbinamenti gastronomici, i partecipanti hanno si sono cimentati nella creazione delle loro personali interpretazioni. Le idee hanno spaziato dall'astice in salsa alla raisinée al brownie al cioccolato fondente con fleurs de sel al gelato alla verbena. Alla fine, Marie e Nenad hanno scelto Sara e Morgan come vincitori, che hanno proposto un'insalata di cavolo riccio con pere e zucca butternut tostate, condita con una vinaigrette di olio di noci e raisinée.